L’affascinante connubio tra storia e natura nelle Gole di Fara San Martino

Fara-10

Girare per l’Abruzzo significa costantemente assistere allo spettacolo dato dal coniugarsi di una possente e generosa natura con numerose testimonianze artistiche, monumentali e storiche. In particolare, prevalgono le tracce di quella ricerca che ha condotto nei secoli l’uomo verso luoghi isolati e distanti per poter condurre una vita eremitica. Gli eremi sono numerosi, i santuari anche.

Nei giorni scorsi ho scoperto un autentico gioiello in questo senso, le Gole di Fara San Martino. Un posto magico, a dir poco. Un percorso che, almeno nei tratti iniziali, è aperto a trekkers di ogni esperienza e che consente di attraversare le strette gole per accedere ad un monumento fantastico, l’Abbazia di San Martino in Valle. Il monastero è stato recuperato in maniera eccellente e basta un attimo per calarsi nello spirito ascetico che doveva accompagnare i frati nello scegliere questa permanenza. Basta chiudere un attimo gli occhi e si viene sorpresi da innumerevoli giochi di suoni innescati dal semplice cinguettio di uccelli.

Fara-14

Occorre trascorrere qualche minuto per entrare in totale sintonia con il vento, con gli echi tutti particolari, con le immagini che i ruderi sacri suggeriscono. Molto poco si sa sul ruolo assolto da questa costruzione. La documentazione pare sia assai scarsa e poco accessibile.  L’abbazia di San Martino in Valle – la cui costruzione la si fa risalire all’832 – era sepolta sotto svariati metri di detrito alluvionale e soltanto qualche anno fa è stato riportata alla luce.

Fara-7

Ma la magia profonda che regna in questa valle non necessita di particolari conoscenze. Una nota di colore vuole invece che l’accesso alle Gole sia stato aperto da San Martino con la forza dei gomiti per poter accedere al Vallore entro cui realizzare l’Abbazia. Leggenda, certo, che tuttavia non può che strappare un sorriso o regalare un piccolo supplemento di fascino a questo sito.

Fara-3

Fara-4

Ecco la mia consueta gallery di scatti fatti in quella stupenda passeggiata che mi riprometto di ripetere quanto prima per godere di nuovo di quel vento e quei suoni magici. Spero vi piacciano.

Advertisements

Please, feel free to leave a comment if you liked my photos! But anyway, thank you for your visit!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: