Luce del mattino sul lago

Lago di Albano

Da qualche giorno i miei viaggi mattutini hanno un tocco di meraviglia. Mi capita di passare, con la testa già piena di numeri e carte, di fianco ad un lago alle porte di Roma, il lago di Albano sul quale si erge il borgo di Castelgandolfo. Sono passaggi veloci in cui il sollievo improvviso dettato dalla visione della bellezza viene immediatamente sopraffatto dalla frustrazione di non potersi fermare, godere dei profumi della mattina presto, scattare quelle foto che solo la luce del mattino sanno rendere magiche.

E così questa domenica è cominciata con un proposito e con un’insolita sveglia per recarmi nel silenzio e nella solitudine di quel lago alle 6 del mattino. Nell’oro che precede la più dura luce del mattino inoltrato, il profilo delle montagne era evanescente e sparuti corridori si regalavano il primo allenamento della giornata in compagnia del proprio amico a quattro zampe. Un vento lieve accarezzava l’acqua increspandola e creando suggestioni marine, rafforzate dalle barche adagiate sulle rive cosparse di erba e da pontili dall’aspetto fragile. Alcune anatre si bagnavano sulla riva, incuranti del mio passaggio.

My recent morning travels to go to work have a touch of magic. I happen to pass, already with the head full of numbers and papers, near a lake around Rome, the lake of Albano on which stands the village of Castelgandolfo. During these fast passages I feel the sudden relief given by the vision of beauty but, on the other hand, I get immediately overwhelmed by the frustration because I cannot stop, enjoy the scents of the morning, take those pictures that only the morning light can make magic.

And so this Sunday began with the purpose to get up early and to go in the silence and solitude of the lake at 6am . In the golden light of the early morning, the skyline of the mountains was evanescent  while rare runners were having the first workout of the day. A gentle breeze caressing the water, creating little waves and sea suggestions, reinforced by boats lying on the shore covered with grass and by fragile piers. Some ducks were bathing on the shore, regardless of my passage.

Lago di Albano-12

Di tutte le barche, quelle che più mi colpiscono sono quelle dimenticate, abbandonate. Hanno tutto il sapore di una passione ormai sbiadita, di entusiasmi oramai sepolti da polvere e nuovi interessi. Questa è senza dubbio la foto che preferisco della mia uscita di questa domenica.

Among all the boats, the forgotten and abandoned ones have the strongest fascination to me. They have the flavor of a faded passion, now buried under the dust of new enthusiasms and interests. This one is without any doubt my favorite picture taken in my sunday morning walk.

Lago di Albano-10Ecco il mio racconto affidato agli scatti migliori di questa insolita domenica mattinata, spesa ad osservare il lago svegliarsi. Spero vi piacciano. Grazie comunque del vostro passaggio.

Here is the gallery where you can watch my best shots taken in this usual morning, spent watching the lake wake up. I hope you like them. But, as usual, thank you for your visit. 

Advertisements

2 Comments

Add yours →

Please, feel free to leave a comment if you liked my photos! But anyway, thank you for your visit!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: